Il Man Booker Prize for Fiction: dalla shortlist al futuro vincitore dell’edizione 2016

Tra poco più di due settimane, il 25 ottobre, sarà annunciato l'atteso vincitore del prestigioso premio letterario Man Booker Prize for Fiction. Conosciuto come Booker Prize, esso fu istituito nel 1968 e, ogni anno, viene assegnato da una giuria, al miglior romanzo originale scritto in lingua inglese. Fino al 2013, uno dei requisiti necessari per potervi accedere consisteva nell'essere un … Continua a leggere Il Man Booker Prize for Fiction: dalla shortlist al futuro vincitore dell’edizione 2016

Irène Némirovsky. Da David Golder a Mirador.

Irène Nemirovsky è, forse, una delle autrici più controverse del secolo scorso; nata in Ucraina nel 1903, all'epoca terza città per importanza dell'impero Russo, in una famiglia di religione ebraica; suo padre, Leonid Borisovitch Némirovsky, era un ricco banchiere, contro il quale i Soviet nel 1918 , misiero una taglia, e fu proprio per questo … Continua a leggere Irène Némirovsky. Da David Golder a Mirador.

“La bottiglia magica”, il nuovo e attesissimo libro di Stefano Benni

Il 6 ottobre 2016 è una data da segnare sul calendario per gli amanti della lettura. Stefano Benni ci regala un nuovo piccolo gioiello della sua produzione: "La bottiglia magica", 224 pagine di fantasia, satira e messaggi da scoprire tra le righe. A pochi mesi dai quarant'anni del "Bar Sport", la prima raccolta di racconti … Continua a leggere “La bottiglia magica”, il nuovo e attesissimo libro di Stefano Benni

Le “Lezioni Americane” di Italo Calvino

A 31 anni dalla morte di Italo Calvino, rileggendo le pagine che ci ha lasciato, possiamo riconoscere, ancora, la sua attualità, e, in un certo senso il suo intuito. Sarebbe impossibile ricordarne l'intera produzione; per questo ho deciso di celebrare la sua memoria, con un'opera che riesce a sintetizzare, per quanto possibile, alcuni tratti essenziali … Continua a leggere Le “Lezioni Americane” di Italo Calvino

Roland Barthes: “La camera chiara” Nota sulla fotografia

<<La fotografia non dice (per forza) ciò che non è più, ma soltanto e sicuramente ciò che è stato>> Roland Barthes, "La camera chiara", "L'autentificazione".  Leggere Barthes è una sfida, ma al tempo stesso è illuminante. In questo saggio ho percepito come fondamentale il concetto della visione, del visibile. Pensiamo al greco: il verbo ïñáù, che … Continua a leggere Roland Barthes: “La camera chiara” Nota sulla fotografia