Tutta smart people quella del Paese del Sol Levante; gente che, quando ci si impegna, sprizza genialità da tutti i pori.

Il Giappone offre da sempre idee innovative e ricercate, ma stavolta, quanto ad originalità, ha fatto proprio centro.

Nasce il Book&Bed a Tokyo (ora anche a Kyoto) dove turisti ed avventori, possono far tappa in un Hotel, forse più un Ostello, in compagnia di coinquilini accoglienti e tutt’altro che fastidiosi: i libri.

Ottimo per un viaggio in solitaria, come in compagnia.

Shhhhh

Senza far troppo rumore però.

Un ambiente intimo e raccolto; accogliente, caldo, dove in soli 140 metri quadrati, sono presenti 30 posti letto sistemati sul retro di varie librerie, le quali ospitano più di 1.700 libri diversi, scelti tra la letteratura di tutto il mondo, in lingua giapponese come in inglese; classici e contemporanei, guide turistiche del Giappone, come anche libri di narrativa e saggistica, tutti a completa disposizione per ogni curioso topo da biblioteca.

E quando si parla di libri-per-tutti-i-gusti ci si riferisce a: il romanzo “il cuore delle cose” di Natsume Soseki pubblicato nel 1914; come anche alla “raccolta di scritti” del XIV secolo del monaco buddista Yoshida Kenko; e il libro “Tsukiji: The Fish market at the Center of the World” di T.C. Bestor, che racconta il mercato del pesce più famoso del mondo: quello di Tokyo.

Insomma, per chi ama i libri, per chi ama dormire e per chi (poi) dorme sui libri.

bookandbed_linseyrendell-5

L’albergo nasce sulle ceneri di un vecchio Izakaya, cioè uno dei tipici bar dove i giapponesi mangiano e bevono dopo il lavoro, ed è situato al settimo piano di un grattacielo nel quartiere Ikebukuro di Tokyo. E’ attivo dal Novembre 2015 e già prima dell’apertura, ha registrato tutto esaurito per i successivi due mesi!

Tutto merito dei due architetti giapponesi Makoto Tanijiri e Ai Yoshid i quali, al lavoro presso il Suppose Design Office di Hiroshima, sono riusciti nell’impresa di metter d’accordo tutti i type di persone, ideando il primo hotel al mondo capace di offrire ai propri clienti non solo un letto dove dormire, ma anche un ottimo spazio dove sognare.

Grazie all’arredo gradevole, spontaneo e delicatamente sofisticato, ogni libro, come ogni cliente, diviene protagonista: luci soffuse, materiali semplici ma adattati con gusto ricercato (modaiolo, anche), fanno dell’ hotel un ritrovo per turisti senza meta, businessmen-sognatori ed avventori hipster/ radical chic in cerca di uno scatto fico per Instagram. Senza filtri, mi raccomando.

book-and-bed

L’albergo offre due tipologie di letto: quello a misura “compatta” lungo due metri e largo 85 centimetri e quello “standard” di uguale lunghezza ma largo 120 centimetri; i libri sono facilmente  accessibili già da dentro gli “abitacoli”.

Il prezzo per una notte va dai 3.800 ai 6.000 yen equivalenti a circa 29 e 45 euro, ma può ospitare un massimo di 30 persone per volta.

Non solo, la struttura è provvista di wi-fi gratuito e di bagni in comune.

Insomma, se vi capita di passare per il Giappone, fateci un salto.

Ma in punta di piedi!

foto: Habitusliving.com; fashionsnap.com; world trips

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...