Ad essere sinceri, a noi il Cinema2Day non piace troppo. Come già scritto in un articolo precedente, per quanto l’idea del cinema a 2 euro sia succosa bisogna sempre considerare la calca, la fila, la ressa ai ristoranti et similia nei dintorni, specialmente se solo per sei giornate (il secondo mercoledì del mese da settembre 2016 a febbraio 2017) che risultano insufficienti per raggiungere lo scopo dell’iniziativa: l’avvicinamento della popolazione alle sale cinematografiche e l’elogio della cultura. Tuttavia, per i più coraggiosi che sfideranno il numero limitato dei posti in sala e la corsa al biglietto, ecco qui qualche consiglio sui film da non perdere e sui flop da evitare. Attenzione: i film in 3D e le iniziative speciali non rientrano nella promozione, ma sono comunque previsti sconti rispetto alle tariffe normali.

Consigliati

locandina

 “Oasis: Supersonic”, documentario, 122 minuti. Regia di Mat Whitecross. Con Noel Gallagher, Liam Gallagher, Paul Arthurs, Paul McGuigan, Tony McCarroll. Le origini e l’ascesa di una band che ha fatto (e fa tuttora) la storia del rock, che non si è fatta mancare nemmeno provocazioni e qualche rissa. Valutazione MyMovies: 3.5 ★

 

 

locandina2

“Doctor Strange”, fantastico-avventura, 130 minuti. Regia di Scott Derrickson. Con Benedict Cumberbatch, Chiwetel Ejiofor, Mads Mikkelsen, Rachel McAdams, Tilda Swinton. Un cast d’eccezione per l’attesissimo film Marvel che vede Cumberbatch (lo Sherlock del piccolo schermo) nei panni di un neurochirurgo intento a superare i limiti della scienza. Valutazione MyMovies: 3.5 ★

 

 

locandina3

“In guerra per amore”, drammatico, 99 minuti. Regia di Pif. Con Pif, Andrea Di Stefano, Sergio Vespertino, Maurizio Bologna, Miriam Leone. Pif fa centro con una “finta commedia” che si rivela essere un’aspra critica all’Italia di oggi, con un focus sull’ampissimo potere della mafia in Sicilia. Valutazione MyMovies: 3 ★

 
locandina4“Ouija – L’origine del male”, horror, 99 minuti. Regia di Mike Flanagan. Con Elizabeth Reaser, Henry Thomas, Kate Siegel, Lin Shaye, Doug Jones. Una casa che non è così vuota come sembra, sedute spiritiche e esseri nascosti: una ricetta da brividi che ancora funziona. Valutazione MyMovies:  3 ★

 

 

locandina5“Café Society”, commedia, 96 minuti. Regia di Woody Allen. Con Jeannie Berlin, Steve Carell, Jesse Eisenberg, Blake Lively, Parker Posey […]. La regia dice già molto del film. Un tuffo nell’America degli anni ’30 e nei capricci hollywoodiani che lascia qualche spunto su cui riflettere. Valutazione MyMovies: 3.5 ★

 

 

locandina6“Kubo e la spada magica”, animazione, 101 minuti. Regia di Travis Knight. Con Charlize Theron, Art Parkinson, Ralph Fiennes, George Takei, Cary-Hiroyuki Tagawa. Uno di quei film d’animazione che gli adulti comprenderanno meglio dei bambini. Allegorico, poetico, racconta la storia di un piccolo samurai che difende il suo popolo da un antico spirito. Valutazione MyMovies: 4 ★

 

Flop

Nonostante il caso letterario abbia provocato l’alzamento delle aspettative negli spettatori, “La ragazza del treno” di Tate Taylor delude. Per la critica il thriller non è nemmeno lontanamente all’altezza del libro, quindi meglio dedicarsi alla lettura.

Un semi buco nell’acqua anche “Inferno” di Ron Howard, tratto dal celebre libro di Dan Brown. Tom Hanks è sempre impeccabile e apprezziamo che Brown si sia allontanato dalle tematiche cattoliche per sperimentare qualcosa di nuovo, ma anche qui il film non sembra essere del tutto all’altezza del libro da cui è tratto, come nel caso analogo del “Codice da Vinci”.

“Botticelli – Inferno” di Ralph Loop si colloca a pieno titolo in questa classifica per essere palesemente un film acchiappa-spettatori sulla scia di “Inferno” di Ron Howard. Lontano dall’esserne una fanfiction, tratta del disegno realizzato da Botticelli che ritrae l’Inferno dantesco, tentando di svelarne chissà quali segreti. Bocciato.

Lascia perplessi anche “Jack Reacher – Punto di non ritorno”: incentrato sulle botte da orbi, risulta un film un po’ piatto con un protagonista statico, interpretato da un Tom Cruise senza colpe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...